Associazione Culturale Noste Reis - Lingua e cultura del Piemonte

Cerca nel sito

Vai ai contenuti

Lezione 10

Breve corso online

Letura 1


Lession d notoma (sconda part)

I dvoma fin 'd parl dle part dl crp. Ant ch'i j'ero ruv? Al cl? Bin: sota 'l cl a-i le spale, peui i brass con ij gomo (as peul disse 'dc ghmmo). Le man a l'han sinch dj, dont ij nm a son: ples, ndes (o dil ch'a mostra), dil d mes, dil dj'anej, dil marmlin (o mamlin). La mostra as taca al pols. Ij dj a l'han ognidun n'ongia. A venta nen f 'd confusion antra ij polpiss e ij polpass.

E vnoma marlit al cassit. Le fomne a l'han le pupe (o 'l sen) e tant le fomne che j'mo a l'han ij mimin. La pansa a dev nen esse trp nura, dsn a ven na bddra. d n'mo bdrass che la pansa a-j seurt fra da la corja as dis ch'a l' dsbdrin. L'ombelico italian ant nsta lenga as ciama ambur. l rastel d la schin-a a l' dlic: s'as romp un a arziga (a va anans) 'd fin paralis.

Vocabolari

i dvoma = dobbiamo
spala = spalla
brass = braccio
gomo / ghmmo = gomito
dont = di cui; donde
ples = pollice
indes = indice
dil ch'a mostra = indice
dil d mes = medio




dil dj' anej = anulare
dil marmlin / mamlin = mignolo
mostra = orologio
tach = attaccare
as taca = si attacca
ognidun = ognuno
ongia (plur. onge) = unghia
pols = polso
antra = tra
polpiss = polpastrello
polpass = polpaccio
e vnoma marlit = e veniamo un poco
cassit = torace
pupa = mammella (le pupe = i seni)
sen = seno
mimin = capezzolo
nur = nutrire
dsno / sdn = se no
bddra = epa, pancione
bdrass = panciuto, obeso
dsbdrin = obeso, sfatto
a-j seurt fra = gli esce (fuori)
corja / corea = cinghia, cintura
strenze la corja = stringer la cinghia
schin-a = schiena
rastel d la schin-a = spina dorsale
dlic = delicato
rompe / rumpe = rompere
arzigh = rischiare (arzigh = rischio)
paralis = paralizzare

Letura 2


Lession d notoma (part tersa)

I l'oma mansion scasi tute le part dl crp.
A manco ancora le cheusse, j gnoj
(1) le cavije e ij pe. Im ciame se 'dc ij dj dij pe a l'han d nm si? Pr ln ch'i na sai mi, mach l dilon e 'l dilin.

ora, pr fin sta landa ch'a dura da trp ampess, i veuj dive ancora ij nm d dontr rgo e part dl corp uman marlit dlic... adonch: s'i seve nen d malgrassios i dvre sigura 'd parle coma dar, pnis, vagin-a: s'i seve na frisa grossert i l'eve pi car - gnun dubi - le forme cul (o tafanari, fnno, etc), picio, cirgna - Coma? Im feve armarch ch'i parlo grass? D'acrdi, ma al fin dij fin cs -la soss? S'i veule amprende 'l piemontis - ch'a l' na lenga viva - a 'nta ch'i sapie 'dc le parolasse ch'a son motben manch ch'an italian...

(1) In gnoj .la . assolutamente muta

Vocabolari

mansion = menzionare
manch = mancare
cheussa = coscia
gnoj = ginocchio
manch = meno
cavija = caviglia
dilon = alluce




dilin = dito mignolo del piede
ora = ora, adesso
sta = questa
landa = lagna, manfrina
dur = durare
da trp ampess = da troppo tempo
i veuj dive = voglio dirvi
dontr = alcuni /-e
rgo = organo
marlit = un po'
adonch /donch /donca /doncre = dunque
dar = sedere, didietro
pnis = pene
vagin-a = vagina
gross = grossolano, buzzurro (femm.
grossera)
malgrassios = maleducato
grossert = volgaruccio
sigura / d sigura = certamente
dubi / dbit = dubbio
cul = culo
picio = cazzo (volg.)
cirgna / bigieuja = conno, figa (volg.)
armarch = notare, rimarcare
parl grass = parlare sboccato; dire parolacce
viv (pron. vivv) = vivo
viva = viva
al fin dij fin = in fin dei conti
a 'nta ch'i sapie = bisogna che sappiate
cs -la soss? = cos' ci?

NTE D GRAMTICA


NUMERI ORDINALI

I primi sei numeri sono:

prim /-a = primo / -a

scond /-a = secondo / -a

ters / -a = terzo / -a

quart / -a = quarto / -a

quint / -a = quinto / -a

sest / -a = sesto / -a

Esempio: l ters lber (il terzo libro)

A partire dal settimo numero, il piemontese si serve di forme perifrastiche, tra cui la forma:
ch'a fa + numero cardinale di gran lunga la pi diffusa: l lber ch'a f des (il decimo libro)

Nota. in piemontese la frase la decima volta che ti chiamo, si dice:
a l' des vire ch'it ciamo oppure a l' des vte ch'it ciamo.

GLI ANNI

In piemontese anno si dice
ann (plur. agn / ani / ane);
decennio si dice
desani o desagn (un desagn. doi desagn...);
secolo si dice
scol; millennio si dice milani.

VERB

 

forma interrogativa dell'imperfetto dei verbi ausiliari

esse

essere

avj

avere

j'er-ne ?

ero ?

avij-ne ? / l'avij-ne ?

avevo ?

j'rs-to ?

eri ?

avs-to ? / l'avs-to ?

avevi ?

l'er-lo ? / l'er-la ?

era (egli / ella) ?

avij-lo ? / l'avij-lo ?

aveva (egli / ella) ?

j'er(om)-ne ?

eravamo ?

avij-ne ? / l'avij-ne ?

avevamo ?

j'ere ?

eravate ?

ave ? / l'ave ?

avevate ?

j'er-ne ? / j'er-lo ?

erano ?

avij-ne? / avij-lo ?
l'avij-ne ? / l'avij-lo ?

avevano ?

forma interrogativa dell'indicativo presente del verbo intr

intr

entrare

ntr-ne ?

entro ?

ntrs-to ?

entri ?

ntr-lo? / ntr-la ?

entra ?

ntrom-ne ?

entriamo ?

intre ?

entrate ?

ntr-ne ? / ntr-lo ?

entrano ?

   

ESERCISSI. VIR AN ITALIAN / AN PIEMONTIS


1. Ln-es i von vdde un film ch'am anteressa:
la Flecia Nira (la freccia nera).
Veus-to ven-e con mi?
2. Mers, n. I piro nen. E peui, col film-l i l'hai gi vddulo doe vire. I arzigo 'd vdd-lo pr la tersa vta, e a l' nen l cas.
3. D'acrdi; se ti't ven-e nen, i vad dasprm.




1. Questo il secondo libro che compro.
2. Quanti libri hai comprato?
3. la decima volta che provo a telefonarti.
4. Sono stufo di comprare tutti questi libri.
5. Allora, entri o non entri?
6. Sono dieci anni che non lo vedo
7.Siamo entrati nel terzo millennio

Home Page | L'Associazione Noste Reis | Corsi per le scuole | Corsi per adulti | Le pubblicazioni | La lingua piemontese | Mondo, identit e storia | Breve corso online | Letteratura | Pittura | Scienza | Attivit e incontri | Contatti e Note | Riconoscimenti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu