Associazione Culturale Noste Reis - Lingua e cultura del Piemonte

Cerca nel sito

Vai ai contenuti

Secolo XVI

Letteratura


In questo secolo l'Europa Ŕ sconvolta dalla guerra fra Francia e Spagna, ed il Piemonte con essa.
Dopo la pace di Cateau-CambrÚsis (1559) il duca Emanuele Filiberto detto
Testa di ferro riorganizza profondamente il suo stato e trasporta la capitale da ChambÚry a Torino.

La scarsa produzione letteraria, il cui carattere prende tuttavia a contrastare con la precedente di ispirazione religiosa, Ŕ costituita da alcune Commedie pastorali come la
Commedia pastorale di nuovo composta di Bartolomeo Brayda di Sommariva e le opere di Gian Giorgio Alione (1460-1529) fra le quali spicca la 0pera Jocunda D. Johannis Georgi Alioni Astensi, Metro maccharonico Materno et Gallico composita (Asti, 1521), dieci farse scritte parte in un piemontese astigiano e parte in francese. In essa si narra come l'uomo, mentre un giorno ringrazia i suoi cinque 'sentimenti' (gli occhi, il naso, la bocca, le mani, i piedi) per le importanti funzioni che essi svolgono, ode una vocina proveniente dal 'fondo' che rivendica l'essenzialitÓ anche della sua funzione.

Dalla Comedia de l'homo e de soi cinque sentimenti

LE MAN

Chi met i v˛sg pe andĺi caušer
La matin, chi ve stringa el caše,
chi lava le v˛stre petiaše,
chi ve pegenna e ve ten net,
chi ve met an testa el bonnet,
e p˛s chi ve vest el gaban
e met an boca el vin, el pan,
chi vĺamenestra, e, sĺo ve pias,
chi st˛rcia glĺoeugl, chi moca o nas,
chi ve sp˛rz o toppin nel pis,
chi ve gratta lÓ Ĺnd Ĺel pruis ?
E son pur mi chi p˛rt el cari.
..........

 

L'HOM

H˛, gran c˛ssa isg šinq santiment
quant i v˛lo deliberer
de servir l'h˛m e honorer !
Or sia laudÓ De, p˛s ch'e' sent
che tug i me šinq sentiment
and'i bes˛gn me serviran;
ma ancor mi v˛gl, tant ch'e' stea san,
eiergle lor de mia possanza,
sý che per tant stÚ an bona spranza
voi mei begl oeugl, e me car figl:
mediant vostre parpere e i šigl
e con baricole, siond la etÓ,
e' ve guardr˛ la cieiritÓ,
se per desgrašia o pr'aššident
ne v'accades f˛rs altrament
E per šo stŔ de bon voleir.

Home Page | L'Associazione Noste Reis | Corsi per le scuole | Corsi per adulti | Le pubblicazioni | La lingua piemontese | Mondo, identitÓ e storia | Breve corso online | Letteratura | Pittura | Scienza | AttivitÓ e incontri | Contatti e Note | Riconoscimenti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu