Associazione Culturale Noste Reis - Lingua e cultura del Piemonte

Cerca nel sito

Vai ai contenuti

Lezione 6

Breve corso online

Letura


La famija

La ca andoa che Cristin-a Odon a st con soa famija a l ant l cheur d Turin; a l pa
(1) vire granda, ma a l eleganta; a lha tut lanciarm dij palas (2) vej cha fan la blssa dl snter dla capital piemontisa.

Cristin-a a lha pen-a fin d studi a luniversit, e a l an camin cha serca d travaj: a veul and a vive dasprchila, nen prch a-j pias nen d st con ij s, ma prch a veul esse indipendenta e a-j dspias dagrev l bilansi familial.

l pare d Cristin-a a travaja a la psta, damantr soa mare a l na dna d ca. Ij grand d Cristin-a a jero canavzan da part d pare, da part d mare a jero d Salusse. S pare grand (3) d Salusse a lera un mist-da-bsch (4) an pita, damantr soa mare granda a fasa la sartira. Ij s grand canavzan a jero d cassin. A l giumai da vire che tit quatr a son andit a la Vrit.

Cristin-a a lha n d frej, n d seure. Cand a lera cita a sara piasuje davj (5) un fradlin o na sorlin-a da podjsse dsmor ansema (6).

l pare d Cristin-a a lha na seure cha-j diso Jolanda, damantr soa mare a lha un frel chas s-ciama Ciafr e cha lha doi fieuj: Brtrom e Norin-a, cha son, donca, ij cusin d Cristin-a.

A sa mira a l ciir che Brtrom e Norin-a a son dc anvod d pare e mare (7) d Cristin-a, che a soa vta a son s barba e soa magna.

Note

(1) pa sostanzialmente una negazione equivalente a nen, un po pi forte di questultima

(2) attenzione alla pronuncia della s, che qui dolce se fosse dura si scriverebbe palass

(3) nella lingua parlata pare grand si riduce spesso a grand, il diminutivo corrispondente allitaliano nonnino grandin; anche mare granda si riduce spesso a granda mentre nonnina si dice grandin-a

(4) attenzione, la t di mist ha solo valore etimologico e non si pronuncia

(5) notate il complemento je posposto al participio passato: letteralmente "sarebbe piacitole di avere

(6) dsmor = giocare (detto soprattutto dei bambini); dsmoresse = trastullarsi, divertirsi, giocare etc.; dsmora = giocattolo

(7) il sostantivo genitor poco usato in piemontese e si preferisce dire pare e mare

Vocabolari

famija = famiglia
cheur = cuore
pa = non, mica
pa vire = non molto



anciarm = fascino (anche: incantesimo, sortilegio)
anciarmant = affascinante; Anciarm = affascinare (ed anche: stregare)
palas = palazzo
blssa = bellezza
snter = centro
pen-a = appena
a lha fin = ha finito
a l an camin cha serca d travaj = sta cercando lavoro
dasprchila = da sola, per conto suo
con ij s = con i suoi
a-j pias nen d st = non le piace stare (lett. di stare)
indipendent = indipendente
a-j dspias = le dispiace
agrev / grev = pesare, essere pesante (da
grev = pesante)
bilansi = bilancio (si dice anche
bilans)
familial = familiare
pare = padre
psta = posta
damantr = mentre
mare = madre
dna d ca = casalinga
ij grand = i nonni
a jero = erano
a lera = era
canavzan = canavesano
Salusse = Saluzzo (nel Piemonte sudoccidentale)
pare grand = nonno
mare granda = nonna
mist-da-bsch = falegname (anche
minusi)
a fasa = faceva
sartira = sarta (al maschile:
sartor = sarto)
cassin = proprietari di cascina
giumai = ormai
tit quatr = tutti e quattro
a son andit a la Vrit = lett. sono andati alla Verit, cio sono morti (
vrit = verit)
n = n
frel = fratello (plurale
frej)
seur = sorella (invariabile al plurale)
a sara piasuje davj = le sarebbe piaciuto
fradlin = fratellino
sorlin-a = sorellina
pr podjsse dsmor ansema = per potersi divertire insieme
na seure cha-j diso Jolanda = una sorella chiamata Iolanda (lett. che le dicono Iolanda)
chas s-ciama = che si chiama
Ciafr = Chiaffredo (nome tipico della regione saluzzese)
Brtrom = Bartolomeo
Norin-a = Onorina
cusin = cugino (al femminile
cusin-a = cugina, da non confondersi con cusin-a = cucina!)
anvod (variante
novod) = nipote (al femminile anvoda o novoda)
anvod = nipote, nipoti
barba = zio
magna = zia
s barba e soa magna = il loro zio e la loro zia

Conversassion


Pula: - Ant cha l m lber degitologa?
Cristin-a : - A l an sla tula.
P. - It ses sigura? L a-i nen.
C. - Preuva a vard sa l an sl sof.
P. - N, a-i nen.
C. - Coma a-i nen? I jera sigura cha fussa an sl sof! It lhas pa lassalo a ca d Flip?
P. - Speroma chd n! Dsn coma ch fas a pronteme pr lesam d passadoman?
C. - Sercoma ancora, peul desse ch a suta fra. (da lutra stansia as sent un crij dargioissansa)
C. - Cs -la soss ? Prch t crije, Pula?
Lhas-to trov t lber?
P. - ! E t sas andoa cha lera? An sla sislonga.
It sas nen che sbeuj chit lhas fame pij, m car lber!
C. - Ancor pro chit lhas nen dsmentialo antcc d nst amis Flip, dsn it jere mal but: arvdd-se esam!
P. - Franch parj. Bn, adess i vad a ca: a venta chi studia. Adi, Cristin-a, mi it dagh l bond.
C. - Stame bin, e strach-te nen trp frsa d dsgifr d giroglif!
P. - Pa privo chim straca: a l nargoment anciarmant. Adi.




Vocabolari

lber = libro
egitologa = egittologia
an sla tula = sulla tavola
a fussa = fosse
argioissansa = gioia
sislonga = divano
sbeuj = spavento
mal but = mal messa
a venta chi studia = bisogna che io studi
dsgifr = decifrare
giroglif = geroglifico
pa privo chim straca = nessun pericolo che mi stanchi

NTE D GRAMTICA


AGGETTIVI POSSESSIVI

Gli aggettivi possessivi piemontesi rifiutano l'articolo al singolare maschile e femminile ed al plurale femminile:

m amis (il mio amico), mia ama (la mia amica), (ij) m amis (i miei amici), mie ame (le mie amiche)

singolare

plurale

maschile

femminile

maschile

femminile

m amis

mia ama

(ij) m amis

mie ame

t amis

toa ama

(ij) t amis

toe ame

s amis

soa ama

(ij) s amis

soe ame

nst amis

nst(r)a amia

(ij) nsti amis

nst(r) ame

vst amis

vst(r)a ama

(ij) vsti amis

vst(r)e ame

s amis

soa ama

(ij) s amis

soe ame

PRONOMI POSSESSIVI

singolare

plurale

piemontis

italiano

piemontis

italiano

col lber a l' m

quel libro mio

coj lber a son mi

quei libri sono miei

cola ca a l' mia

quella casa mia

cole ca a son mie

quelle case sono mie

col lber a l' t

quel libro tuo

coj lber a son ti

quei libri sono tuoi

cola ca a l' toa

quella casa tua

cole ca a son toe

quelle case sono tue

col lber a l' s

quel libro suo

coj lber a son si

quei libri sono suoi

cola ca a l' soa

quella casa sua

cole ca a son soe

quelle case sono sue

col lber a l' nst

quel libro nostro

coj lber a son nst

quei libri sono nostri

cola ca a l' nsta

quella casa nostra

cole ca a son nste

quelle case sono nostre

col lber a l' vst

quel libro vostro

coj lber a son vst

quei libri sono vostri

cola ca a l' vsta

quella casa vostra

cole ca a son vste

quelle case sono vostre

col lber a l' s

quel libro loro

coj lber a son s

quei libri sono loro

cola ca a l' soa

quella casa loro

cole ca a son soe

quelle case sono loro

singolare

plurale

piemontis

italiano

piemontis

italiano

es. lber

es. libro

es. lber

es. libri

a l' 'l m

il mio

a son ij mi

sono i miei

a l' 'l t

il tuo

a son ij ti

sono i tuoi

a l' 'l s

il suo

a son ij si

sono i suoi

a l' 'l nst

il nostro

a son ij nst

sono i nostri

a l' 'l vst

il vostro

a son ij vst

sono i vostri

a l' 'l s

il loro

a son ij s

sono i loro

es. ca

es. casa

es. ca

es. case

a l' la mia

la mia

a son le mie

sono le mie

a l' la toa

la tua

a son le tue

sono le tue

a l' la soa

la sua

a son le sue

sono le sue

a l' la nsta

la nostra

a son le nste

sono le nostre

a l' la vsta

la vostra

a son le vste

sono le vostre

a l' la soa

la loro

a son le soe

sono le loro

VERB

Indicativo imperfetto dei verbi ausiliari

essere

esse

avj

avere

io ero

mi i j'era

mi i l'ava

io avevo

tu eri

ti it j'ere / it j'res

ti it l'ave

tu avevi

egli / ella era

chiel / chila a l'era

chiel / chila a l'ava

egli / ella aveva

noi eravamo

nojuti i j'ero

nojuti i l'avo

noi avevamo

voi eravate

vojuti i j'ere

vojuti i l'ave

voi avevate

essi erano

Loruti a j'ero

loruti a l'avo

essi avevano

Indicativo presente ed imperfetto del verbo essere con pronome lo

essere

esse

esse

essere

lo sono

mi i lo son

mi i lo j'era

lo ero

lo sei

ti t lo ses

ti it lo j'ere

lo eri

lo

chiel / chila a 'l l'

chiel / chila a 'l l'era

lo era

lo siamo

nojuti i lo soma

nojuti i lo j'ero

lo eravamo

lo siete

vojuti i lo seve

vjutri i lo j'ere

lo eravate

lo sono

loruti a lo son

lrutri a lo j'ero

lo erano

ESERCISSI. VIR AN ITALIAN / AN PIEMONTIS


1. M grand a l' andit a la Vrit.
2. Cristin-a a l'ha na sorlin-a ch'a l' candia com na fior e bela parj dl sol.
3. I veuj bive na stissa (una goccia; un po') 'd lit.
4. Il l'has sj? i!
5. Coma ch'a-j diso a la mare 'd Jolanda?
6. A-j diso Varnica.


1. Quando Norin-a era piccola, la sua mamma le raccontava sempre delle fiabe.
2. Cristina sta cercando un lavoro.
3. I cugini di Cristina stanno andando al mercato.
4. Il soffitto bianco; il pavimento di legno quasi (
scasi) nero.
5. Bartolomeo (
Brtom) vuole bere un succo di pompelmo, Cristina preferisce (preferire = avj pi car) un'aranciata.
6. Tu sei stanco di camminare (
marc)?
Io non lo sono.

Home Page | L'Associazione Noste Reis | Corsi per le scuole | Corsi per adulti | Le pubblicazioni | La lingua piemontese | Mondo, identit e storia | Breve corso online | Letteratura | Pittura | Scienza | Attivit e incontri | Contatti e Note | Riconoscimenti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu